Il 23 febbraio 2019 si è tenuto a San Marino il Capodanno Cinese organizzato dall’Istituto Confucio San Marino.
L’originale iniziativa nel corso degli anni si è rivelata un vero successo con una partecipazione straordinaria della comunità sammarinese e del circondario. Il tradizionale “Veglione” ha come obiettivo principale la condivisione e la conoscenza di due culture diverse attraverso la celebrazione e i festeggiamenti di un momento molto significativo come il Capodanno.

Durante il cenone, solo a base di specialità cinesi, si sono esibiti artisti italiani e cinesi. Lo spettacolo della “Danza del Leone” ha inaugurato la serata del Capodanno Cinese. Questa danza , ebbe origini durante la dinastia Tang (618 – 906 AD). La leggenda narra che un imperatore una notte fece un sogno in cui un animale dall’aria strana salvava la sua vita. L’imperatore descrisse il sogno ai suoi ministri e uno di essi disse all’Imperatore che lo strano animale somigliava a una creatura dell’Occidente, un leone. Da quando lo strano animale salvò la vita dell’Imperatore nel suo sogno, il leone presto divenne un simbolo di buona fortuna in tutta la Cina. Era credenza che la danza del Leone scacciasse gli spiriti malvagi. Oggi questa danza è ancora la cerimonia più importante di inaugurazione per gli eventi e gli affari cinesi. E’ anche un rituale per la festività del Capodanno cinese perché evoca buona fortuna per l’anno che arriva. I danzatori del leone sono sempre praticanti di Kung Fu,

Le scuole di Kung Fu utilizzavano questa antica danza anche come prova di forza, coordinazione e agilità. La notevole difficoltà fisica nell’eseguire le coreografie e i complessi movimenti garantiscono infatti un notevole rafforzamento delle posizioni base e dello stile del Kung Fu. Maestri qualificati e campioni internazionali di arti marziali hanno portato in scena uno spettacolo che ha riscontrato grande successo anche a livello internazionale. L’eccitante atmosfera grazie ai movimenti del Leone e al solo suono dei tamburi e dei piatti, hanno augurato grande fortuna a tutti i partecipanti al Capodanno Cinese.

Pagina 3 di 4