Sabato 20 dicembre 2014 si è tenuta al Kursaal la Shanxi Folk Arts Exhibition, grazie al supporto della Associazione San Marino Cina e all'Ufficio di Stato per il Turismo.

La delegazione ha avuto modo di visitare il centro storico di San Marino e anche di essere accolta a Palazzo per un breve incontro da S.E. Gian Franco Terenzi.

Un'esposizione di opere tradizionali della regione cinese dello Shanxi organizzata dal China Council for the Promotion of International Trade Shanxi Provincial Committee (ente parte integrante della Camera di Commercio Internazionale dello Shanxi). La Shanxi Folk Art vanta una storia di oltre 2.700 anni durante i quali si è caratterizzata in sei forme di espressione artistica: pittura, scultura , lavori a maglia, su carta, stampa e tintura, e performing art. Attualmente esprime oltre 880 tipicità artistiche, di cui più di 100 parte integrante del patrimonio nazionale immateriale cinese.
Le opere esposte sono state realizzate da 20 artisti cinesi, 8 dei quali saranno presenti sul Lario insieme ad alcuni esponenti di primo piano della Camera di Commercio della Provincia dello Shanxi.
Shanxi paper-cutting: le opere realizzate con carta intagliata si trovano in ogni angolo dello Shanxi. I temi più popolari richiamano la felicità e la prosperità e sovente fanno uso di intelligenti giochi di parole.

Butterfly Wing Collage: forma molto apprezzata da appassionati e collezionisti è un'arte completamente manuale. Usando le ali delle farfalle malate come materia o piuttosto come "tavolozza di colori", l'artista dona nuova vita a elementi destinati a perire. La realizzazione di un dipinto un'ala di farfalla è così sofisticato che necessita anche di ben 30 processi prima che possa essere finito.
Cloth Tiger: è un'arte popolare cinese fin dall'epoca delle più antiche dinastie imperiali. I cinesi considerano la tigre simbolo di pace e prosperità, elemento che scongiura gli spiriti maligni e che protegge anche le ricchezze. In occasione del "Dragon Boat Festival" la popolazione realizza tigri di stoffa per bambini o pittura sulla fronte una tigre nella speranza che questa possa portare salute, forza e coraggio ai giovani. Le tigri in panno si caratterizzano non solo per forme e dimensioni ma anche perché possono essere a più teste.

Le spade della Wentaofang Arts Co. Situata ell'antica città di Pingyao (oltre 2.700 anni di storia) progetta opere di artigianato tra le quali una delle principali attività e il restauro, nonché la riproduzione, di antiche spade antiche. La società ha recuperato un'antica tecnica del passato di realizzazione delle spade che pareva ormai perduta.

Pingyao: si tratta di una forma di lucidatura che è assunta ad una delle abilità artigianali tradizionali di Han in Pingyao , nella provincia dello Shanxi. Questo tipo di lucidatura, all'apparenza di una semplicità primitiva ma con un tocco di innata eleganza , si traduce in splendide decorazioni che sono resistenti al calore ed i cui colori rimangono invariati per anni. Il 20 maggio 2006 quest'abilità artigianale è stata riconosciuta quale patrimonio culturale immateriale della Repubblica Popolare Cinese dal Consiglio di Stato.

Chinese ceramics accessories: Realizzati interamente a mano e con un design unico, sono il risultato della cottura ad alta temperatura.
Completano la "Shanxi Folk Art Exhibition" dipinti tradizionali cinesi e piccoli oggetti di artigianato di questa regione cinese

Sabato 20 Dicembre 2014 il Kursaal di San Marino ospiterà la "Shanxi Folk Arts Exhibition", esposizione di opere tradizionali della regione cinese dello Shanxi organizzata dal China Council for the Promotion of International Trade Shanxi Provincial Committee
(ente parte integrante della Camera di Commercio Internazionale dello Shanxi.

La "Shanxi Folk Art" vanta una storia di oltre 2.700 anni durante i quali si è caratterizzata in sei forme di espressione artistica: pittura, scultura , lavori a maglia, su carta, stampa e tintura, e performing art. Attualmente esprime oltre 880 tipicità artistiche di cui più di 100 parte integrante del patrimonio nazionale immateriale cinese.

La mostra verrà inaugurata alle ore 17 e resterà aperta fino alle ore 20.

2003 - La prima visita a San Marino di Mr. Chen Haosu, Presidente dell'Associazione di Amicizia Cinese con i Popoli stranieri.

Durante la visita ufficiale la delegazione cinese era stata invitata dal Presidente dell'Associazione San Marino Cia per mettere le basi per future collaborazioni. Inoltre si era organizzato un incontro ufficiale con l'allora Segretario di Stato alle Finanze.

Aprile 2005 - L'Associazione San Marino Cina ha accolto con piacere una delgazione dell'Associazione di Amicizia del Popolo Cinese con i Paesi Stranieri di Shanghai. Lo scopo della visita era quello di rafforzare e sviluppare ulteriormente la tradizionale amicizi fra i due Paesi sulla base del primo accordo firmato a Pechino il 21 Maggio 2004.

In questo incontro viene definito che l'Associzione d'Amicizia San Marino - Cina istituiva nella loro sede di Pechino un ufficio al servizio degli operatori commerciali, culturali e istituzionali della Repubblica di San Marino, mettendo a disposizione i locali neessari e il personale qualificato.

L'Ufficio è un ente pubblico senza scopo di lucro. Entrambi le parti concordavano che i principali compiti erano le richieste reciproche da parte degli operatori economici che volessero sviluppare relazioni economiche, commerciali, turistiche, culturali e sportive tra Cina e San Marino.

L'Ufficio fornisce assistenza per le delegazioni commerciali e istituzionali, di attività atte ad incrementare le relazioni in diversi settori e mantenere i rapporti nell'ambito dell'economia, del commercio, del turismo, dello sport, ecc.

 Agli incontri con i referenti cinesi era presente il Direttivo dell'Associazione San Marino Cina.

 

 

Marzo 2006 - A conferma degli ottimi rapporti che legano San Marino alla Cina, è giunto in visita di cortesia sul Titano Ni Yuegang, Vicepresidente della Camera di Commercio di Pechino e Chen Jinsheng, Direttore Generale, invitati sul Titano dal Presidente dell'Associazione San Marino-Cina, Gianfranco Terenzi.

Ni Yuegang e Chen Jinsheng si sono poi intrattenuti a colloquio con il Segretario per l'industria e il commercio, Claudio Felici. L'incontro ha riconfermato la bontà delle relazioni tra la Repubblica di San Marino e la Repubblica popolare cinese sul piano economico-commerciale e su quello culturale.

Il Vicepresidente della Camera di Commercio di Pechino ha riferito della volontà del Presidente della Cina di consolidare ulteriormente i rapporti tra i due Paesi.

Expo 2010 di Shanghai. La Repubblica di San Marino ha partecipato con un grande entusiasmo e una grande amicizia per il popolo cinese a questa esposizione.

L'Associazione d'Amicizia San Marino-Cina ha avuto anche l'occasione di collaborare con l'Associazione d'Amicizia con i Popoli Stranieri di Shanghai ad organizzare gli eventi come la Partita di Calcio Amichevole tra San Marino e Lu Wan, Shanghai, un distretto, una zona di eccellenza in particolare modo per la sua storia e per il suo sviluppo economico. Vanta strade molto famose come Huaihai Road con i suoi ristoranti di lusso e le boutiques di alta moda.

E' collegato dal ponte Lupu, che porta il suo nome e quello di Pudong, all'altra sponda del fiume che passa al centro di Shanghai.
Questa zona per quasi cent'anni (dal 1849 al 1946) fu data in concessione alla Francia, qui si trovano case che ospitarono personaggi di rilievo della storia recente della Cina, da Mao Zedong a Chou Enlai.

Inoltre l'Associazione San Marino Cina ha organizzato anche la Presentazione del Sistema Economico e Finanziario di San Marino, ecc., per promuovere ulteriormente gli scambi e la collaborazione tra i nostri due paesi.

In quella occasione è stato insignito dell'onorificenza firmata congiuntamente da Sig. Wang Qishan, Vice-Primo Ministro della Repubblica Popolare Cinese e Direttore del Comitato Organizzatore dell'Expo 2010, e Dott. Yu Zhengsheng, Membro dell'Ufficio Politico del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese, Segretario del Comitato Comunale del PCC di Shanghai e Direttore del Comitato Esecutivo dell'Expo 2010.

Sono state organizzate tante le iniziative per festeggiare il 40° Anniversario delle Relazioni Diplomatiche tra la Repubblica Popolare Cinese e la Repubblica di San Marino. Nel 2011 sono, infatti trascorsi quarant'anni dalla storica firma del 6 maggio 1971 a Parigi, con la quale vennero stabilite le relazioni ufficiali fra la Cina e San Marino. I due paesi, sebbene molto diversi nelle dimensioni, sono accomunati da una storia millenaria e da una tradizione eccellente, legati da una grande amicizia che ha consentito, negli anni, di stipulare intese di cooperazione nei più svariati ambiti: culturale, economico e turistico.

Un'importante incontro istituzionale è avvenuto nel maggio 2011, in occasione di una missione ufficiale in Cina da parte della Commissione Consiliare Permanente Affari Esteri del Consiglio Grande e Generale, composta dal Presidente della Commissione Gian Franco Terenzi e dai Consiglieri Matteo Fiorini, Giuseppe Maria Morganti, Maurizio Rattini, Italo Righi, Glauco Sansovini e Fiorenzo Stolfi.
La visita in Cina ha costituito un momento importante per celebrare l'anniversario dello stabilimento delle relazioni bilaterali, come tappa di un percorso iniziato 40 anni fa'. Certamente si è trattato di una serie di appuntamenti utili per approfondire ed intensificare la collaborazione tra i due Paesi, nonché una significativa riprova di come la diplomazia parlamentare possa essere efficacemente finalizzata alla promozione dello scambio di idee ed esperienze.

La visita, svoltasi tra Pechino e Shanghai, ha visto la delegazione sammarinese impegnata in diversi incontri con le principali istituzioni cinesi ed i rappresentanti dell'imprenditoria cinese.
Il 5 maggio, in particolare, ha avuto luogo, presso il Palazzo dell'Assemblea Nazionale di Pechino, la riunione congiunta tra la Commissione Consiliare Permanente Affari Esteri del Consiglio Grande e Generale e la Commissione Affari Esteri dell'Assemblea del Popolo della Repubblica Popolare Cinese. Dall'incontro sono emerse le considerazioni riportate nel processo verbale, firmato da entrambe le parti.

Nel Settembre 2011 l'Associazione San Marino Cina ha organizzato un eccezionale SPETTACOLO di BALLI E CANTI TRADIZIONALI CINESI, ad opera di un gruppo di attori cinesi provenienti dal Centro Culturale del DISTRETTO di LU WAN e dall'Accademia delle Arti di Shanghai.

Gli artisti facevanoparte di una delegazione proveniente dal DISTRETTO di LU WAN, importante area di SHANGHAI particolarmente cara al nostro paese per le occasioni di incontro e scambio, tra cui si ricorda la partita di calcio amichevole svoltasi proprio a LUWAN nel 2010 tra la squadra di San Marino e la squadra di LU WAN-SHANGHAI.


La delegazione, guidata dal Vice Assessore alla Cultura di Lu WAN, Zhang Ping, e composta da vari personaggi appartenenti al mondo culturale cinese, come il Direttore del Dipartimento Generale alla Cultura di LU WAN ed il Vice Direttore del Centro Culturale di LU WAN, visiterà l'Europa per approfondire la conoscenza delle rispettive istituzioni culturali e dare vita, con l'occasione, a questo spettacolo esclusivo, volto a far conoscere le tradizioni folkloristiche cinesi e centrato sulla DANZA YANGKO del Nord Est della Cina.

La popolazione sammarinese aveva accolto quel significativo momento di scambio culturale con interesse e curiosità.

L'Associazione di Amicizia San Marino Cina in occasione dei festeggiamenti per il suo 25° anniversario, ha avuto l'onore di avere in visita ufficiale a San Marino una delegazione condotta dal Presidente dell'Associazione per l'Amicizia fra i Popoli Stranieri della Repubblica Popolare Cinese (CPAFFC), la Signora Li Xiaolin.

Durante il soggiorno a San Marino la Signora Li Xiaolin ha potuto incontrare il Direttivo dell'Ass. San Marino Cina nella sede a Serravalle, quindi un incontro con la Dott.ssa Savina Zafferani, Ambasciatore di San Marino in Cina a Palazzo Begni, l'udienza ufficiale con i Capitani Reggenti, suguita da un'incontro con Segretario di Stato al Turismo, Teodoro Lonfernini. La giornata si è conclusa con un banchetto di celebrazione ufficiale del 25° Anniversario dell'Associazione presso Gran Hotel San Marino.

La Signora Li Xiaolin è anche Presidente Onorario della Fondazione di Amicizia per la Pace e lo Sviluppo, Presidente dell'Associazione Internazionale Cinese di Gemellaggio fra le città e Vice Presidente dell'Associazione di Amicizia fra Cina e Stati Uniti. E' entrata a far parte della CPAFFC nel 1975 dopo aver conseguito la laurea in Lingue e Letterature straniere all' Università di Wu Han. Dall'82 al 83 ha studiato preso l'Università dalla California e ha ottenuto il master in Storia degli studi americani asiatici.

Pagina 3 di 5